Header Image

Festival Internazionale di Teatro Popolare

Apertura: 7 luglio 2019

  • 00

    Days

  • 00

    Hours

  • 00

    Minutes

  • 00

    Seconds

EDIZIONE 2019

7-17 LUGLIO | TEATRO LA FENICE

L’edizione 2019 vuole valorizzare da un lato il territorio marchigiano e dall’altro la pluralità di linguaggi.
Si vuole inoltre favorire la diffusione di spettacoli di rilevanza nazionale ed internazionale per promuovere uno sguardo a 360 gradi sui diversi generi teatrali che vanno dalla danza, al teatro popolare e gestuale, sperimentazioni contemporanee, prosa e teatro di narrazione.

Car@ viandante,
se sei approdato qui, significa che abbiamo qualcosa in comune.
Bacajà! è un contenitore di pensiero,
di menti curiose di aprire una finestra sul presente, su ciò che accade nel mondo e fuori,
di caratteri battaglieri che non si rassegnano all’ignoranza, che perseverano nella ricerca di senso,
di personalità resilienti che credono che il teatro, l’arte e la cultura siano le armi più potenti di cui l’umanità dispone per migliorare il luogo che abitiamo,
di artisti caparbi che non si stancano di sperimentare, di ripensare i linguaggi per creare percorsi non convenzionali, oltre le certezze acquisite,
di sensibilità che ricercano coraggiosamente il contatto con l’altro, lo scambio umano e che con tenacia sono disposte a credere ancora tenacemente
nelle emozioni, nella bellezza, nella poesia, nelle persone.

 

Francesca Berardi

“Il Bacajà! è uno spazio di resistenza umana che ci siamo conquistati e che mettiamo a disposizione dell’intera collettività.
Il Festival è, perciò, uno dei passaggi fondamentali della politica culturale che il C.T.S. sta praticando per affermare tre tipi di urgenze:
-ritornare a pensare al teatro e alla cultura come veri servizi pubblici;
-valorizzare la giovane imprenditoria culturale marchigiana;
-sviluppare spazi culturali radicati nel territorio per veicolare valori costituzionali quali l’anti-fascismo/razzismo, la giustizia sociale, la legalità e la democrazia reale.
Il nostro universo è l’Essere Umano, il sogno che l’Empatia e la Bellezza possano farci sentire il piacere d’appartenere ad una comunità!”

 

David Anzalone